Categorie
News

Ceramiche Marazzi: cosa aspettarsi nel 2023?

Se sentiamo il nome Marazzi, immediatamente il nostro pensiero va subito alla migliore qualità della ceramica italiana e mondiale. Infatti Marazzi in questi anni è diventata leader al mondo nella produzione di pavimenti e rivestimenti in gres porcellanato, tanto da essere imitata o meglio seguita da tutte le aziende dell’ambito, spesso dettando anche le tendenze e gli stili.

Per questo motivo chiedersi quali saranno gli sviluppi del catalogo Marazzi nel 2023, può darci l’idea di cosa vedremo un po’ in tutto il resto del mondo e nelle tendenze.

In questo articolo proviamo a fare alcune previsioni sui prodotti Marazzi, i loro prezzi e quali potrebbero essere le nuove linee che l’azienda pensa di rilasciare.

Marazzi Collezioni Attuali: la strada tracciata

Prima di fare delle previsioni su i prezzi delle piastrelle Marazzi, ci interroghiamo nel dettaglio su quale sia stata la strada tracciata in questo anno e anche nei precedenti.

In questi anni le collezioni Marazzi hanno puntato tutto sulla qualità dei prodotti, creando serie che imitano in modo spettacolare i materiali originali. Uno degli esempi più concreti è quello della serie Marazzi Vero, un nome che è tutto un programma, che replica fino alla perfezione il legno.

Oltre alla qualità però le piastrelle Marazzi in questo ultimo anno si sono dovute confrontare con un nuovo problema, quello della guerra. Molte delle materie prime usate nella produzione provenivano proprio dall’Ucraina e la guerra ha rallentato l’approvvigionamento. Questo ha portato purtroppo a un aumento dei prezzi e soprattutto a un ripensamento del lavoro, che oggi si svolge in modo diverso e con maggiore attenzione al risparmio.

Marazzi 2023: cosa accadrà?

In questo 2023 non possiamo che aspettarci dal catalogo Marazzi di seguire quanto già fatto negli scorsi anni, però con un occhio più attento al risparmio energetico e all’utilizzo dei materiali. Questa nuova coscienza ecologica, dovuta anche alle circostanze che ci troviamo a vivere, non fermerà però la produzione di qualità di Marazzi, che sicuramente farà del suo meglio anche per mantenere contenuti i prezzi delle piastrelle Marazzi.